mobirise.com

Chirurgia estetica del Viso.
Interventi di Blefaroplastica, Lifting, Rinoplastica e Otoplastica.

L’opportunità di riportare indietro l'orologio biologico approfittando anche dell'occasione di poter modificare alcuni aspetti di noi stessi che non ci erano graditi.

Chirestetica.it Il portale della chirurgia estetica. Blefaroplastica, intervento chirurgico che elimina i due inestetismi più frequenti della regione perioculare.

Blefaroplastica

È l'intervento chirurgico che elimina i due inestetismi più frequenti della regione perioculare, la palpebra superiore cascante (dermatocalasi) e le cosiddette borse sotto gli occhi (pseudoerniazione di tessuto adiposo alle palpebre inferiori).

La correzione avviene in anestesia locale, con il supporto del collega anestesista, e prevede la rimozione dell'eccesso dermocutaneo alla palpebra superiore e la rimozione delle adiposità localizzate alla palpebra inferiore, accompagnata o meno da un'exeresi della cute in eccesso. 

Le cicatrici sono poco apparenti in particolare dopo un paio di mesi, si trovano nella parte introflessa alla palpebra superiore e sotto la linea delle ciglia alla palpebra inferiore. 

Non è necessaria la degenza e si può tornare alla propria abitazione entro un paio d'ore. I punti di sutura vengono rimossi dopo circa cinque giorni. 

La vita di relazione può riprendere entro otto giorni.


Chirestetica.it Il portale della chirurgia estetica. Lifting, rimozione chirurgica delle rughe.

Lifting

Il termine corrispondente in lingua italiana è ritidectomia, ovverosia rimozione chirurgica delle rughe; in realtà il Lifting determina soprattutto una ridistribuzione dei tessuti rilassati del volto sia a livello superficiale sia a livello profondo correggendo il sistema dei muscoli mimici superficiali (SMAS). 

Si parla di Lifting parziale o mini Lifting quando vengono interessate solo alcune zone come la fronte, la zona relativa alla guancia o solo il collo. 


L'intervento si esegue prevalentemente in anestesia locale con assistenza anestesiologica e prevede una degenza di 24 ore, prima della dimissione togliamo ogni medicazione. La rimozione delle suture è completa dopo 8 giorni e le cicatrici residue sono ben mascherate dai capelli e dalle pieghe auricolari anteriori e posteriori. Il risultato definitivo è visibile dopo almeno un paio di mesi. Di norma all'intervento di Lifting completo si associa una blefaroplastica superiore ed inferiore.


Chirestetica.it Il portale della chirurgia estetica. Rinoplastica, modellamento della forma del naso in armonia del volto.

Rinoplastica

Consiste nel modellamento della forma del naso in sintonia con i desideri del paziente e l’armonia del volto. Si può associare al modellamento del setto nasale nei casi in cui vi siano difficoltà respiratorie o deviazioni della piramide nasale.

L'intervento viene eseguito in anestesia locale con sedazione, questo consente una netta diminuzione del sanguinamento e quindi una migliore visione del campo operatorio, nonché minori ecchimosi nel postoperatorio. 

Dal punto di vista tecnico si modificano il dorso del naso la cui struttura è per lo più osteocartilaginea e la punta dove vengono modellate le cartilagini. Non viene di norma modificata la superficie dermocutanea, che si adatterà alla nuova struttura di supporto modificata dal chirurgo. 

Utilizziamo preferenzialmente la tecnica chiusa per cui le incisioni sono all'interno delle narici. Alla fine dell'intervento vengono posizionati due piccoli tamponcini soprattutto se vengono modificate le strutture interne (setto) con l'intento di migliorare anche la funzionalità respiratoria. Al termine dell'intervento si procede alla medicazione con una mascherina rigida che verrà rimossa dopo sette giorni, i tamponi si rimuovono 24/48 ore dopo e tale manovra non è assolutamente dolorosa.

Le attività sociali possono essere riprese alla scomparsa di gonfiori ed ecchimosi ed alla rimozione della medicazione.

La degenza è di 24 ore. I risultati definitivi sono apprezzabili almeno dopo i quattro – sei mesi.


chirestetica.it - Otoplastica

Otoplastica

Corregge le deformazioni del padiglione auricolare. L'inestetismo più frequente è quello delle "orecchie a ventola".

L'intervento si esegue in anestesia locale con presenza dell'anestesista, può essere eseguito fin dall'età scolare. Consiste nel rimodellare la cartilagine dell’orecchio ripristinando la giusta distanza tra padiglione auricolare e cranio, nonché ricreando le pieghe naturali del padiglione stesso. 

La cicatrice residua è poco visibile anche per la sua posizione nel solco retroauricolare, i punti di sutura vengono rimossi all'incirca dopo sette giorni, è necessaria una medicazione modellante e lievemente compressiva per almeno un mese.

Non è necessaria alcuna degenza.


Verona Padova Treviso Trento Bolzano - Dott. Alessandro Gatti - P. IVA 02305400232
© 2017 Tutti i diritti riservati - Informativa sulla Privacy