Liposcultura

è un vero e proprio rimodellamento estetico generale.

liposcultura
lipo≈≈scultura

La liposuzione/liposcultura ha subito notevoli evoluzioni a partire dagli anni ’80, non solo per quanto attiene la metodica, il tipo di anestesia, i materiali, ma in particolare per il variare dell’aspetto delle pazienti che vi si sottopongono conseguentemente al modificarsi di moda e tendenze alimentari.

In effetti negli anni ottanta e novanta l’indicazione era sostanzialmente rappresentata da accumuli adiposi localizzati o estesi (adiposità a distribuzione ginoide) in pazienti magari sovrappeso e quindi la procedura prevedeva sostanzialmente la rimozione di questi eccessi adiposi e la revisione e armonizzazione della nuova silouette con particolare attenzione alla riduzione del solco gluteo inferiore per dare l’effetto ottico di una gamba più lunga.

Attualmente invece,abbiamo pazienti che giungono a noi dopo un percorso di controllo dell’alimentazione e quindi magari già diminuite di peso, sostanzialmente più asciutte rispetto ai tempi passati e quindi con accumuli adiposi di minor entità con zone addirittura rilassate.

Per questo motivo la liposcultura moderna,a mio avviso, non può prescindere dallo svuotamento di alcune regioni ed il riempimento di altre, trasponendo il tessuto adiposo stesso con la tecnica del lipofilling. Il prelievo quindi eseguito con cannule sottili e con fori particolari deve si rimodellare le zone con gli accumuli adiposi (per esempio trocanteri, interno cosce e ginocchia, fianchi, addome) ma deve anche mantenere il grasso in buone condizioni per poi reimpiantarlo in altri distretti quali i glutei o addirittura nel seno o nel volto.

Per questi motivi il termine liposuzione è stato soppiantato da liposcultura in quanto si tratta di un vero e proprio rimodellamento estetico generale.

L’anestesia utilizzata è solitamente una periferica o una locale con sedazione, gli accessi chirugici sono puntiformi e quindi invisibili, si viene dimessi 3 ore dopo la fine dell’intervento e la medicazione consiste in cerottini e in un collant elasticizzato da portare per 3 settimane.

I risultati sono duraturi in quanto gli adipociti rimossi non si riformano più, ciò non consente pazzie alimentari ma implica comunque un certo regime di vita.

  • adiposità a distribuzione ginoide: Per distinguere tra le diverse categorie o tipi di adiposità, sono stati delineati tre modelli:
    • tipo androide: l'accumulo di grasso è localizzato nella parte superiore del corpo, soprattutto nella zona addominale, ed è tipico del sesso maschile;
    • tipo ginoide: l'accumulo di grasso è localizzato nella parte inferiore del corpo, soprattutto nella zona glutea e femorale, ed è tipico del sesso femminile;
    • tipo misto o intermedio: l'accumulo di grasso corporeo è uniformemente distribuito in tutto il corpo;
glossario

Una raccolta di vocaboli specialistici, accompagnati da spiegazioni e commento

video

Una piccola raccolta di video e video-interviste del dottor Alessandro Gatti

eventi e news

Gli eventi che organizziamo, e notizie utili, curiose, o interessanti