La chirurgia estetica del seno

La chirurgia estetica del seno propone soluzioni per correggere dimensioni e profilo mammario, per riequilibrarne proporzioni ed armonia. Le principali tecniche adoperate sono la mastoplastica, sia in senso riduttivo che additivo, la mastopessi o il lipofilling mammario.

hirurgia estetica del seno

La chirurgia estetica del seno comprende una serie di tecniche ed interventi mirati, per correggere alcuni degli inestetismi e alcune delle imperfezioni più evidenti, riequilibrando le proporzioni nel rispetto dell'armonia del seno.
Interventi di Mastoplastica additiva e riduttiva, Mastopessi con o senza protesi e lipofilling del seno sono usati per modificare alcuni aspetti di noi stessi che non ci erano graditi.

  • Mastoplastica additiva è l'intervento chirurgico che elimina i due inestetismi più frequenti della regione perioculare, la palpebra superiore cascante (dermatocalasi) e le cosiddette borse sotto gli occhi (pseudoerniazione di tessuto adiposo alle palpebre inferiori).

  • Mastoplastica riduttiva Il termine corrispondente in lingua italiana è ritidectomia, ovverosia rimozione chirurgica delle rughe; in realtà il Lifting determina soprattutto una ridistribuzione dei tessuti rilassati del volto sia a livello superficiale sia a livello profondo correggendo il sistema dei muscoli mimici superficiali (SMAS).
    Si parla di Lifting parziale o mini Lifting quando vengono interessate solo alcune zone come la fronte, la zona relativa alla guancia o solo il collo.

  • Mastopessi Consiste nel modellamento della forma del naso in sintonia con i desideri del paziente e l’armonia del volto. Si può associare al modellamento del setto nasale nei casi in cui vi siano difficoltà respiratorie o deviazioni della piramide nasale.

  • Otoplastica Corregge le deformazioni del padiglione auricolare. L'inestetismo più frequente è quello delle "orecchie a ventola".

  • il lipofilling è il trapianto di tessuto adiposo da una zona del corpo ad un’altra nello stesso paziente. Questo trattamento trasferendo tessuto autologo (ossia del paziente stesso) non è mai soggetto a reazioni di rigetto e consente di ottenere un effetto di riempimento molto naturale. Può essere utilizzato per aumentare o correggere il volume del seno e per migliorare la consistenza e l’estetica del tessuto mammario.
glossario

Una raccolta di vocaboli specialistici, accompagnati da spiegazioni e commento

video

Una piccola raccolta di video e video-interviste del dottor Alessandro Gatti

eventi e news

Gli eventi che organizziamo, e notizie utili, curiose, o interessanti