Otoplastica

per correggere i difetti dell’orecchio esterno che determinano le cosiddette orecchie a ventola.

otoplastica
otoplastica

L’otoplastica è l’intervento atto a correggere i difetti dell’orecchio esterno o padiglione auricolare, che determinano le cosiddette orecchie a ventola. I difetti responsabili di questa alterazione di forma e posizione della cartilagine auricolare sono essenzialmente due: il primo un eccesso della cartilagine della conca (quell’area semicircolare in cui sbocca il condotto uditivo), il secondo la mancanza dell’antielice (quella piega convessa che sta davanti al margine dell’orecchio chiamata appunto elice).

Questi due difetti possono essere presenti entrambi oppure singolarmente l’eccesso di conca. L’otoplastica corregge con varie metodiche queste alterazioni morfologiche e può esser effettuata fin dall’età pediatrica se il bimbo o la bimba risentono psicologicamente degli sfottò dei compagni.

La tecnica da me utilizzata non si basa sull’uso di piccole protesi permanenti (ora tanto di moda) che molte volte creano non pochi fastidi, ma utilizza degli accorgimenti che riplasmano la forma del padiglione senza che siano necessari punti di trazione o modellamento permanenti, ciò avviene sfruttando le capacità elastiche della cartilagine stessa. Altro fattore importante collegato a questa metodica è la conservazione del solco auricolare posteriore originale.

  • Questo non pregiudica l’utilizzo di nessun modello d’occhiale.

L’otoplastica si esegue in anestesia locale assistita, non prevede ricovero ma solo qualche ora di permanenza per monitorare la ripresa completa, la cicatrice residua si trova nel solco dietro l’orecchio ed è di pochi centimetri, importante è portare la prima medicazione per 8 giorni senza spostarla, i punti di sutura si rimuovono contestualmente alla rimozione del bendaggio. Il dolore è facilmente dominabile con antidolorifici di comune utilizzo.

I risultati sono molto soddisfacenti e soprattutto permanenti, non abbiamo nella nostra casistica recidive dopo l’utilizzo di questa tecnica chirurgica.

  • Elice: bordo piegato anteriormente posto nella parte superiore dell’orecchio
  • Antielice: piega a convessità anteriore del padiglione auricolare, posta tra elice e conca
  • Conca: scodellina a concavità anteriore che avvolge il condotto uditivo esterno
  • Anestesia locale assistita tipo di anestesia che che prevede l’uso di un anestetico locale sull’orecchio e di un farmaco rilassante per via endovenosa
glossario

Una raccolta di vocaboli specialistici, accompagnati da spiegazioni e commento

video

Una piccola raccolta di video e video-interviste del dottor Alessandro Gatti

eventi e news

Gli eventi che organizziamo, e notizie utili, curiose, o interessanti