Il Dott. Gatti spiega ai microfoni di Radio Dolomiti quali sono le regole da seguire nella chirurgia estetica e quali sono le limitazione negli interventi più comuni.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Buongiorno da radio dolomiti; … Dottor Alessandro Gatti, benvenuto. …
Il suo mestiere, la sua professione richiede molta competenza, professionalità, molta pazienza perché immagino che nel suo studio arrivino persone che hanno diversi disagi, diverse richieste.
Quali sono le problematiche più difficili da affrontare?

Alessandro Gatti (AG)
Direi che la problematica più difficile da affrontare ai nostri giorni è sostanzialmente internet. In quanto i pazienti generalmente cercano, si preparano, cercano di capire cosa o quale può essere l'intervento giusto,… e si fanno una certa idea.
Questa è un'idea magari corretta, ma slegata dalla realtà che poi il paziente deve affrontare quando e se decide di fare un determinato intervento chirurgico.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Perché purtroppo le informazioni…

Alessandro Gatti (AG)
Le informazioni sono molte, poco filtrate, e poco veritiere a volte, quindi tutto si mescola. Internet è un di contenitore che ha sempre e comunque uno sfondo pubblicitario; di conseguenza, a volte, è poco attinente alla realtà

Conduttore/intervistatore (C/I)
Passando alle domande degli ascoltatori, Linda chiede se ci sono dei limiti di età per quanto riguarda la chirurgia estetica

Alessandro Gatti (AG)
Verso il basso i limiti di età sono quelli legati alla maggiore età; verso l'alto i limiti sono legati allo stato di salute… Io ho fatto degli interventi a persone di 70 anni in perfette condizioni fisiche e psichiche, che hanno così realizzato un loro desiderio.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Si è mai trovato costretto a rinunciare ad un intervento, non per limiti di età, ma perché eticamente lo pensava non necessario?

Alessandro Gatti (AG)
Io rinuncio all'intervento ogni qual volta ciò che desidero fare io non si sovrappone a quello che mi chiede il/la paziente. Non accetto di fare l'intervento che mi viene richiesto se non penso sia la soluzione ideale.
... bisogna riconoscere e accettare che ognuno di noi ha delle particolarità estetiche, e sostanzialmente, non si può andare contro a queste.

Conduttore/intervistatore (C/I)
C’è una sorta di stagionalità nell’intervento?

Alessandro Gatti (AG)
Non più. Ormai, il nostro paziente tipo può andare al mare in febbraio piuttosto che in luglio, o andare a sciare in estate, le stagioni si basano sulle scelte di vita personale

Conduttore/intervistatore (C/I)
Esistono dei canoni di bellezza particolari a seconda delle regioni in cui uno vive? E stanno cambiando questi canoni in base alla sua esperienza professionale?

Alessandro Gatti (AG)
Ci sono effettivamente delle differenze nei canoni estetici, legate a dove si vive. E sicuramente questi canoni si evolvono continuamente: nel 1985 quando ho cominciato io, una protesi mammaria da 150 cc era una protesi enorme. Adesso la protesi minima di cui si parla per un aumento di seno è intorno ai 250 cc, quindi praticamente si è raddoppiata.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Quanto conta l’innovazione in questo campo?

Alessandro Gatti (AG)
Poco, perché tutto sta tutto nelle mani del chirurgo.
È vero che i laser hanno fatto passi da gigante per quanto riguarda alcuni trattamenti di medicina estetica, però l'intervento chirurgico classico si può paragonare al lavoro di un abile artigiano.

Conduttore/intervistatore (C/I)
C’è una c'è una sorta di ricerca continua?

Alessandro Gatti (AG)
Si, c’è una continua ricerca di tecniche via via più raffinate e materiali più prestazionali.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Per quanto riguarda i trattamenti della pelle, si sente parlare di un trattamento al plasma …

Alessandro Gatti (AG)
Il trattamento al plasma, o PRP, è praticamente un prelievo di sangue dal nostro stesso corpo che, dopo una “centrifugazione” che concentra un determinato tipo di fattori presenti nel plasma e nelle piastrine, viene reiniettato in determinate zone. Ed è un “booster” per far ringiovanire quel settore. Le prove scientifiche finora portate, però, dimostrano un effetto solo per quanto riguarda la caduta dei capelli e la ricrescita degli stessi.
Per quanto riguarda gli altri distretti, ci stiamo lavorando!

Conduttore/intervistatore (C/I)
Una persona che sta raggiungendo i 40 anni, cosa può fare per correggere il contorno labbra, le rughette…?

Alessandro Gatti (AG)
Per le rughette ci sono degli ottimi filler, come l’acido ialuronico, che ormai sono perfezionati all’inverosimile e non sono invasivi... La medicina estetica aiuta molto ad allungare i tempi della cosiddetta gioventù. Attenzione però a non protrarla in un settore dove non ha più indicazione, e dove l’unica soluzione è quella chirurgica: cercare di risolvere con la medicina estetica tutto fino a 70 anni, è praticamente impossibile.

Conduttore/intervistatore (C/I)
Per avere informazioni sui trattamenti che pratica dove ci rivolgiamo?

Alessandro Gatti (AG)
Per le varie informazioni c’è il mio sito: www.chirestetica.it, o anche facebook: dottor Alessandro Gatti

glossario

Una raccolta di vocaboli specialistici, accompagnati da spiegazioni e commento

video

Una piccola raccolta di video e video-interviste del dottor Alessandro Gatti

eventi e news

Gli eventi che organizziamo, e notizie utili, curiose, o interessanti